PRESEPE VIVENTE

p7Carissimi,
quest’anno con tutta la comunità abbiamo deciso di fermarci per ritornare l’anno prossimo più carichi e più compatti. Il lavoro prezioso delle persone (uomini e donne), che con maestria elaborano il percorso e realizzano il presepe conosciuto e visitato da tutte le parti della regione e non solo, ha bisogno di tempo e di forze. Fermarci comporta non un disimpegno ma, anzi, una determinazione maggiore. La scelta è nata dal confronto schietto e sincero della comunità stessa e che mira a guardare sempre gli insegnamenti del Signore Gesù. Mi faccio portavoce, quindi, di questa espressione della Comunità.Quest’anno daremo spazio ai bambini e a chi è meno fortunato di noi. Nell’anno che che il Signore ci affiderà vivremo l’esperienza del campo scuola: ci metteremo alla scuola dell’Unico Maestro.
Con la speranza che diventa augurio di rincontrarci tutti davanti al presepio che allestiremo in chiesa per adorare il Dio fatto carne, chiedo per voi ogni bene!

Don Fabio e la comunità di Casarlano.